La struttura

La Casa di Riposo Gasparini sorge in località Pieve Dugliara, piccolo borgo nelle immediate vicinanze del paese di Rivergaro, nella Val Trebbia che prende il nome dall’omonimo fiume;

Completamente immersa nel verde, dispone di due ampi giardini attrezzati e parcheggio privato.

La capacità ricettiva della struttura conta 100 posti letto distribuiti in 6 reparti che prendono il nome di vie dedicate a illustri personaggi piacentini: Egidio Carella, Luigi Illica, Valente Faustini, Gaspare Landi, Domenico Romagnosi, Pietro Giordani.

Le sistemazioni prevedono camere a quattro, tre, due letti e camere singole, tutte dotate di servizi igienici, predisposte per l’installazione di apparecchio televisivo, molte con predisposizione presa telefono, alcune con cucinotto e balconcino.

Sono a disposizione di ogni reparto un’ampia sala da pranzo, angoli ricreativi con salottini e televisione. All’ingresso è presente un angolo bar con distributori automatici.

La struttura è inoltre dotata di:

  • reception
  • infermeria
  • palestra
  • bagni attrezzati
  • bagno attrezzato con doccia barella
  • 2 ascensori
  • 2 montalettighe
  • condizionamento camere del reparto Casa Protetta
  • piccola biblioteca interna
  • lavanderia e stireria interna
  • cucina interna
  • cappella
  • camera ardente

Modalità di accesso alla struttura

L’anziano che desidera essere ospitato o il suo familiare devono compilare e sottoscrivere l’apposito modulo, allegando la seguente documentazione:

  1. fotocopia documento d’identità
  2. fotocopia codice fiscale
  3. certificato di famiglia e residenza
  4. certificato medico
  5. esami specifici per l’ingresso nelle comunità.

La domanda, debitamente compilata, viene registrata nella lista d’attesa.

Il familiare di riferimento, avuto conferma della possibilità di accedere alla struttura, previo colloquio con il Coordinatore Responsabile dei Servizi, deve accompagnare l’ospite nel giorno ed all’ora stabilite per l’ingresso. Saranno accolti dal Coordinatore e dagli operatori che diverranno principale punto di riferimento dell’ospite e dei suoi parenti.

Al momento dell’ingresso, l’ospite deve presentare la seguente documentazione:

  1. tessera sanitaria
  2. certificato d’invalidità civile, se riconosciuta, o copia della domanda, se inoltrata
  3. fotocopia dell’ultima cartella clinica e/o esami più recenti.

L’assegnazione al reparto ed alla camera, nel corso della permanenza dell’ospite in struttura, può essere modificata sulla base di specifiche motivazioni, dandone informazione all’Ospite ed ai familiari.